Orari delle Sante Messe a Gubbio
Clicca qui

ISCRIVETEVI ALLA NOSTRA NEWSLETTER per ricevere informazioni sui nostri prossimi incontri e sulle nostre attività
 
Previous page | 1 | Next page

MESSA TRIDENTINA CHIAVARI

Last Update: 10/25/2007 4:26 PM
Author
Print | Email Notification    
OFFLINE
Post: 271
Location: GUBBIO
Age: 50
Gender: Female
10/23/2007 10:58 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote



La Messa "tridentina" di Chiavari fa notizia!


La grande affluenza di fedeli (compreso qualche sacerdote) alla S. Messa "tridentina" di Chiavari (Ge) trova meritata risonanza presso la stampa e i mezzi di informazione locali. Forse che la grazia divina vuole indicare nel Rito Romano extraordinario un mezzo per estirpare i mali che affliggono l'uomo contemporaneo? Il silenzio, il senso del "sacro", la preghiera intensa, l'adorazione, la solenne compostezza, ben traspariscono attraverso questa forma del Rito Romano. Propongo di seguito all'attenzione dei lettori l'articolo pubblicato sul

 settimanale "Il Nuovo Levante"

Chiavari, è tornata la Messa in latino Dal 7 ottobre, presso i padri Scolopi, riscoperto il rito tridentino, riabilitato da Papa Ratzinger. Cento fedeli per un caso eccezionale nel Tigullio C'erano oltre cento fedeli alla seconda Messa tridentina celebrata il 14 ottobre presso la Chiesa dei Padri Scolopi in via Rivarola. A partire dal 7 ottobre a Chiavari è stata infati richiesta da almeno una trentina di persone la Messa in latino, che per ora viene celebrata ogni domenica alle ore 17. La seconda Messa domenicale secondo il rito antico ha registrato il "tuto esaurito", coinvolgendo molti fedeli e creando anche curiosità tra chi non era più abituato alla forma antica e si è recato in chiesa credendo di partecipare alla Messa "ordinaria". La S. Messa, partecipata grazie anche all'impegno di alcuni chiavaresi ed alla collaborazione della sezione genovese di Una Voce, è stata celebrata da Padre Corti nella chiesa degli Scolopi: «Una messa degna di onore - afferma il Padre - e che rivaluta ciò che c'era prima , valorizzando il rito della celebrazione. E' stato bello vedere come sia stata seguita con cura e attenzione, così come notare tanti fedeli apprezzare e seguire la S. Messa». Poche le Chiese nel Tigullio che celebrano ancora la Messa in latino, a Chiavari la Chiesa degli Scolopi è l'unica. Su internet si è persino creato un blog dove sono raccolte le testimonianze dei fedeli ( introiboadaltaredei.wordpress.com/ ) sulla Santa Messa a Chiavari e in generale sull'uso del latino nelle celebrazioni. Ecco come alcuni descrivono la Messa in latino (o meglio, "tridentina") sentita domenica scorsa: «Quasi tutti sono scossi da sottili brividi, da quanto quelle parole antichissime sono ancora vicine, forse addirittura più vicine, all’uomo di oggi, e tutti, anche i bambini, rispondono “con una sola voce” al celebrante. L’omelia è davvero notevole – speriamo che padre Corti ne abbia almeno un canovaccio da pubblicare perché offre altrettanti doni – ma, come sempre, è la sequenza di parole e lunghi, profondi e incoraggianti silenzi a fornire a ciascuno lo strumento più adatto ad accostarsi al mistero. Così scorre il tempo, mai inutile, e si susseguono le azioni, note eppure mai scontate, che conducono alla vera comunione (...) dove i commenti sono entusiastici e dove la Messa sembra naturalmente continuare nella disposizione di spirito che ha prodotto, ultimo tesoro visibile di una vera giornata di grazia». Aggiunge un altro fedele: «La messa tridentina richiede una partecipazione impegnata e forte: non nel "fare cose" ma nel farsi ascoltatori per lasciarsi guidare dallo Spirito. Ogni gesto, ogni parola, ogni atteggiamento ha un valore segnificativo ed oggettivo preciso e profondo, è un passo di un cammino esteriore che orienta interiormente la propria intera ricchezza, fino al rinnovo del sacrificio della croce: vero sacrificio che trascende qualunque aspetto simbolico di esclusiva cena o di semplice memoria». Conclude una signora: «L'uso della lingua latina rende uguali tutte le S. Messe in qualunque paese e per tutti i popoli. Tutti possono sentirsi uniti in una comune espressione di preghiera: l'uniformità dei riti rende centrale la posizione di Roma che rimane l'unica fonte da cui si attingono le norme per la liturgia». Claudia Sanguineti
[Edited by SetteOttobre 10/23/2007 12:04 PM]



Maria auxilium cristianorum, ora pro nobis

OFFLINE
Post: 12
Age: 35
Gender: Male
10/24/2007 6:31 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Riusciremo ad averla a Gubbio??? [SM=g8303]
Lotteremo!!! [SM=g8137] [SM=g8090] [SM=g8137] [SM=g8137] [SM=g8137] [SM=g8137] [SM=g8137] [SM=g8137] [SM=g8137] [SM=g8137] [SM=g8137]
...Introìbo ad altàre Dei: ad Deum qui laetìficat iuventùtem meam...
OFFLINE
Post: 150
Age: 51
Gender: Male
10/25/2007 4:26 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

...averla a Gubbio.... si certo, magari una se ne puo' fare... poi andate da Lefebre... [SM=g8126]
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 | Next page
New Thread
 | 
Reply
Cerca nel forum

Feed | Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.6.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 11:12 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com